Obbiettivi

L’obbiettivo principale della Maison sans Frontières è l’autonomia, forse sarà difficile arrivare all’autonomia totale del centro d’accoglienza per i nostri bambini disagiati né per tutte le persone che, al di fuori del centro, aiutiamo. Ma noi faremo del nostro meglio per essere il più autonomi possibile.

Intanto questo è quello che, nel corso degli anni a partire dal 2014, siamo riusciti a fare grazie al contributo di tutte le persone che ci hanno donato 3 elementi fondamentali: il tempo, le risorse e la fiducia.

Una capanna per crescere, questo mini progetto è stato chiamato così perché dedicato agli adolescenti della Maison. Infatti, una volta arrivati ai 15 anni lasceranno i dormitori dei bambini per andare (singoli o in coppia) nella tipica case ronde togolese.

Attenzione! Non è un lusso quello che stiamo proponendo ai nostri ragazzi, anzi, è un vero è proprio apprendistato alla vita fuori dal centro. I ragazzi impareranno a cucinare in autonomia, dedicare più tempo allo studio e alla cura di uno spazio proprio e coltivare il proprio orto. Infatti ognuno di loro avrà un piccolo appezzamento di terra annesso alla capanna.

Coltivare e cucinare con i frutti del proprio lavoro. Queste competenze gli aprirà una grande ed importante porta per il loro futuro: la sopravvivenza. Pensiamo che sia importante che i bambini ed i ragazzi africani imparino prima di tutto il valore della terra e la ricchezza che ha. Se, nella loro vita, non riusciranno a proseguire gli studi oppure se i loro studi non li portassero al compimento di grandi obbiettivi (cosa che capita sovente) almeno avranno le giuste competenze per vivere a contatto con la terra.

Orto e giardinaggio, non potevano mancare per poter arrivare ad un’autonomia alimentare. Adulti, bambini e volontari lavorano quotidianamente per poter avere la soddisfazione di poter raccogliere ortaggi, legumi e frutta tutta completamente biologica.
Allevamento, per ora si allevano solamente volatili come galline e galli locali che ci regalano sempre uova e pulcini.
Pozzo dell’acqua, è stato un vero dono avere un pozzo dell’acqua, seppur il villaggio ha la fortuna d’avere una gran fonte d’acqua. Spesso però accade che, per lavori di manutenzione, rimaniamo senza acqua corrente per molti giorni. Questo obbiettivo è stato raggiunto con grande gioia da parte di tutti noi.
Pannelli solari, wow! Che dire? Una vera meraviglia luminosa! Un grandissimo passo verso l’autonomia. Cosa se non il sole africano può garantire una sana energia? E noi siamo felici e fieri di aver avuto l’onore di questo impianto.